NAPOLI Mostra “Vermeer a Capodimonte” COMPLETO

Posted on 0 Comments3Tempo di lettura87 visualizzazioni

[message_box title= color=”grey”]

La Suonatrice di liuto’, capolavoro di Jan Vermeer custodito al Metropolitan Museum di New York, arriverà a Napoli dove sarà al centro di una grande mostra allestita nella Pinacoteca di Capodimonte.

[/message_box]

 

veermer-a-napoli
La suonatrice di liuto – Jan Vermeer

PROGRAMMA ( Versione scaricabile programma-napoli-27-11)

Domenica 27 Novembre 2016

Ritrovo dei Partecipanti alle ore 07,00 a – Via Verdi – Latina e partenza con pullman GT per Napoli. Incontro con la guida, Dott.ssa Roberta Nicastro e visita della mostra e del Museo di Capodimonte.

 Sosta per il pranzo in tipica trattoria

 Nel pomeriggio breve visita guidata al miglio sacro e tra i palazzi settecenteschi del rione Sanità. Il percorso inizia dalla Basilica dell’Incoronata, dal cui giardino si accede alle Catacombe di San Gennaro. La Basilica fu costruita come omaggio al quadro della Madre del Buon Consiglio. La tela fu dipinta nel 1884 e fin da subito dimostrò di essere miracolosa: pare che nello stesso anno mise fine all’epidemia di colera e che nel 1906 fermò le ceneri del Vesuvio che avevano colpito Napoli. Visto il gran numero di pellegrini che visitavano la tela, fu costruita la Basilica a custodia, sul modello di San Pietro a Roma.

Dopo qualche metro e qualche scalino più in basso, raggiungiamo le Catacombe di San Gennaro, dove si trovava la tomba del santo patrono. Le catacombe di San Gennaro nacquero dall’ampliamento di una cappella gentilizia a partire dal II secolo d.C., dopo la deposizione di Sant’Agrippino, primo patrono di Napoli, e poi con l’arrivo di San Gennaro. Sono composte da due livelli non sovrapposti, e caratterizzate da spazi ampi, scavati in orizzontale. Nelle Catacombe potrai scoprire i preziosi mosaici posti sulle tombe dei primi vescovi di Napoli, affreschi di antiche famiglie napoletane recuperati dalla rovina e particolari strutture ricavate nel tufo. Uno dei luoghi simbolo della devozione della città di Napoli verso i defunti.

Una breve passeggiata attraverso il Rione ci porta nell’ossario delle Fontanelle che visitiamo. Il sito era un’antica cava di tufo scavata nella collina di Materdei, che diventò ossario a metà Seicento, per ospitare i resti delle vittime delle epidemie di peste e colera. Diventò un luogo di culto a fine Ottocento, quando alcuni devoti guidati da padre Gaetano Barbati disposero in ordine le migliaia di ossa anonime. Proprio l’anonimato spinse i fedeli ad adottare alcuni dei teschi dell’ossario, le anime pezzentelle che venivano puliti e posti in teche in cambio di protezione.

Torniamo nel cuore del Rione, verso la Basilica di Santa Maria della Sanità, punto di riferimento del quartiere. È conosciuta come Chiesa del Monacone perché custodisce la statua di San Vincenzo Ferreri, frate domenicano e patrono della Sanità. La basilica è un autentico museo della pittura napoletana del XVII secolo, con preziosi quadri, tra gli altri, di Luca Giordano e Andrea Vaccaro, e la prima rappresentazione napoletana della Madonna con Bambino, salvata dalle Lave dei Vergini nel V-VI secolo d.C.

Scendiamo di nuovo verso il cuore del Rione per visitare il cortile interno di questo palazzo, progettato a inizio Settecento dall’architetto napoletano come sua residenza privata. È composto da due corpi unificati dalla facciata, ma la sua particolarità è la scalinata interna ad ali di falco, dal grande effetto scenografico. Forse proprio per questo il cortile ha fatto da sfondo al film Questi Fantasmi!, tratto dalla commedia di Eduardo De Filippo. Rientro previsto alle ore 20,30 circa.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE ( 20 PARTECIPANTI) €  55,00

 

LA QUOTA COMPRENDE:

  • Viaggio in Pullman GT privato
  • Guida Autorizzata
  • Pranzo con pizza in trattoria tipica
  • Assicurazione

 

LA QUOTA NON COMPRENDE :

Ingresso, bevande, mance extra di carattere personale e quanto non indicato nella voce “ La quota comprende”

 

PRENOTAZIONE

Le prenotazioni è obbligatoria e dovrà pervenire entro il 28/10  presso la nostra agenzia in Via A. Costa, 8 a Latina e si intenderà confermata mediante il versamento di euro 30,00  al momento della prenotazione.

 

Il viaggio potrà essere effettuato solo al raggiungimento del limite minimo (20 partecipanti).

 

Lasciaci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

No Comments Yet.